Positano, Minori e Maiori

Dopo aver passato la mattinata a Positano –  che conviene visitare, effettuando prima una rapida salita, e poi una lenta discesa, che consente al visitatore di poterne apprezzare ogni angolo, compresa una splendida strada con il tetto fatto di fiori – è possibile spostarsi a Minori (ad esempio con il traghetto delle 13:30 o delle 15:30); qui è d’obbligo una sosta alla Pasticceria di “Sal de Riso”, in cui assaggiare la mitica torta “Ricotta e Pera”.

A questo punto potrete:

  • o fermarvi in spiaggia a Minori,
  • oppure raggiungere a piedi Maiori.

2019c

Il percorso Minori-Maiori può essere effettuato:

  • o in piano, in circa 10 minuti (come per il percorso Amalfi-Atrani, anche in questo caso si procede costeggiando il mare, camminando per la stessa strada in cui passano anche le auto);
  • oppure salendo e scendendo, ovvero facendo il “Sentiero dei Limoni”, un bel sentiero che collega le 2 cittadine in maniera alternativa e che si effettua in circa 1 ora; l’inizio del percorso si trova nel pressi del INPS, alle spalle della Chiesa di Santa Trofimena (la chiesa principale di Minori). Tra salita e discesa ci sono molti gradini da fare, ma oltre ad una bellissima vista, il sentiero offre la possibilità di costeggiare le piantagioni di limoni con i loro particolarissimi terrazzamenti.

2021

A Maiori troverete troverete una spiaggia piuttosto grande (per gli standard della costiera), un piacevole piccolo Corso, e la possibilità di riprendere il traghetto:

  • per andare a Cetara (per un aperitivo);
  • o per tornare direttamente a Salerno.

senza-titolo-2

Cetara: una giornata al mare

senza-titolo-2